Logopedia

Cos’è la Logopedia

Nel nostro studio, è presente un equipe multidisciplinare per il trattamento delle varie patologie evolutive e acquisite.

La logopedia ha come obiettivo la riabilitazione dei vari disturbi connessi alla comunicazione e alla voce.

Attraverso dei training specifici, il logopedista, favorisce l’acquisizione o la riabilitazione del linguaggio in caso di ritardo dello sviluppo infantile o di eventi neurologici nell’adulto.

Prenota subito o inviaci un messaggio

Prenota la tua visita con noi

A chi è rivolta la Logopedia

A bambini che presentano ritardo nell’acquisizione del linguaggio espressivo, ad adulti che in seguito a lesione cerebrale presentano difficoltà di linguaggio o a bambini e adulti che presentano difficoltà della voce o di deglutizione.

Nella maggior parte dei casi, i bambini dopo un periodo di lallazioni cominciano a dire le prime parole e verso i due anni, possiedono già un linguaggio espressivo piuttosto ricco, sia in comprensione sia in produzione. Alcuni bambini, tuttavia, mostrano di comprendere bene ma tardano nella produzione delle parole, e alle volte, anche se producono diverse paroline, la loro formulazione a livello fonologico, risulta inadeguata all’età di sviluppo.

Importante: Il ritardo del linguaggio può essere o meno associato ad un ritardo più generale di sviluppo psicomotorio o a difficoltà uditive (sordità, ipoacusia), per cui è sempre necessario effettuare una diagnosi globale neuropsicologica o neuropsichiatrica, del profilo di sviluppo del bambino prima di procedere al trattamento.

BAMBINI

  • Ritardi e Disturbi del Linguaggio

    (problemi fonologici e articolatori)

  • Disturbi degli Apprendimenti Scolastici

    (dislessia, disortografia, discalculia, disgrafia)

  • Disfonie infantili

    (alterazioni della voce)

  • Balbuzie

    (difficoltà della fluenza verbale)

  • Deglutizione Deviata

    (malocclusione e respirazione)

In età adulta, si possono verificare alterazioni funzionali della voce o della parola in seguito a deficit organici (noduli corde vocali, noduli tiroidei ecc.) o neurologici (esiti di ictus, ischemie o degenerazione).

ADULTI

  • Afasia e Disfagia da malattie neurologiche

    (Parkinson, Alzheimer, Post-ictus, Sclerosi multipla etc.)

  • Disfonie

    (alterazioni organiche o funzionali della voce)